saldatura

Saldatura dei metalli: vantaggi e svantaggi delle tecnologie più diffuse

La saldatura dei metalli è un processo molto diffuso nel mondo della lavorazione a freddo della lamiera, ma ogni azienda la può effettuare con procedimenti e tecnologie differenti tra loro in base alla tipologia richiesta dal cliente, che ovviamente danno vita a saldature esteticamente diverse, ma anche con diverse caratteristiche, costi e tempi di lavorazione. Ecco quindi un breve excursus delle tipologie di saldatura dei metalli più diffuse con i rispettivi pro e contro.

 

Saldatura laser

La saldatura laser della lamiera permette di ottenere saldature sottili e profonde, molto resistenti e al contempo esteticamente belle. Questo perché, a differenza di altre saldature dei metalli, la saldatura laser non aggiunge materiale alla lamiera, e difficilmente dà vita a cordoni e residui evidenti. D’altro canto però la saldatura laser necessita di ottime competenze per essere eseguita a regola d’arte: l’allineamento dei pezzi deve essere perfetto, nonché la taratura dei macchinari, la rendono una saldatura molto delicata da eseguire, per questo non tutte le aziende attive nel settore della lavorazione della lamiera possono garantire saldature laser eseguite a regola d’arte. 

 

Saldatura Tig

La saldatura Tig è il metodo di saldatura più diffuso. La sigla Tig sta per Tungsten Inert Gas e indica un tipo di saldatura ad arco dei metalli che avviene con l’utilizzo di gas che permette di scaldare e fondere insieme due lamiere con o senza l’uso di materiale di apporto. La saldatura Tig permette di ottenere saldature resistenti soprattutto con componenti di spessore ridotto, mentre risulta poco adatta per componenti con spessori importanti, in quanto per ottenere dei risultati bisogna eseguire più passaggi di saldature Tig.

 

Per un approfondimento della saldatura Tig, leggi anche “3 consigli per una saldatura Tig a regola d’arte”. Clicca qui.

 

Saldatura Mig/Mag

La saldatura Mig/Mag è attualmente il processo di saldatura dei metalli più economico da eseguire, perché i macchinari necessari per questa lavorazione sono davvero poco costosi. Come per la saldatura Tig, richiede l’uso di un gas inerte nel processo Mig e attivo nel processo Mag, ma, a differenza della saldatura dei metalli precedentemente descritta, si tratta di una saldatura a filo continuo. Questa caratteristica la rende ottimale quando è richiesta un’alta produttività, ma il risultato è meno resistente ed esteticamente meno bello rispetto a quello ottenuto con una saldatura Tig o una saldatura laser della lamiera.

 

Saldatura a resistenza

La saldatura a resistenza sfrutta il surriscaldamento del materiale per resistenza elettrica e, grazie ad una pressione, riesce a saldare insieme due lamiere, surriscaldando solo una parte limitata dei componenti. È un tipo di saldatura dei metalli che viene spesso automatizzato, per questo la saldatura a resistenza è usata soprattutto nella produzione in serie, come accade nel settore automobilistico o nella produzione di elettrodomestici.

Il consiglio in più: Ogni tipo di saldatura ha i suoi pro e i suoi contro, per questo per valutarne l’efficacia bisogna sempre valutare il tipo di applicazione dei componenti che si vuole saldare. In Minifaber, prima di andare in produzione, ogni componente viene valutato attentamente, per individuare la saldatura più adatta in ogni occasione.

 

 

Contattaci al numero 035 4237211 e richiedi la consulenza del nostro ufficio tecnico per ottenere la saldatura della lamiera più adatta alle tue esigenze.