La saldatura TIG dell’alluminio tra le specializzazioni di Minifaber

Scritto in Blog il
IMG20211025122410

La saldatura TIG (Tungsten Inert Gas) o GTAW (Gas Tungsten Arc Welding) è uno dei processi più idonei per saldare l’alluminio e le sue leghe, perché offre prestazioni ottime e risultati estetici eccellenti. Scopri in questo articolo tutto quello che devi sapere sulla saldatura a TIG dell’alluminio e i servizi di Minifaber.

Il TIG è un processo di saldatura ad arco con elettrodo infusibile, che avviene tramite l’utilizzo di un gas inerte, e può essere eseguita con o senza metallo di apporto.

Il trasferimento dell’arco elettrico dall’elettrodo al pezzo da saldare avviene grazie al flusso di gas che viene ionizzato vale a dire caricato elettricamente.

Poiché permette di localizzare l’apporto termico in modo preciso e concentrato sui pezzi a contatto, ilrisultato estetico è rilevante e il giunto saldato ottiene facilmente la giusta penetrazione e tenuta meccanica. Tuttavia, per ottenerlo sono necessari grande competenza tecnica e macchinari adatti.

Il motivo risiede, anzitutto, nelle caratteristiche dell’alluminio stesso.

 

La saldatura a TIG dell’alluminio richiede grande preparazione tecnica

Per saldare l'alluminio servono sorgenti TIG con corrente AC/DC e programmi specifici per distruggere l’ossido di allumina in modo da migliorare la qualità del giunto saldato e dare il giusto apporto termico. 

Prima di iniziare il processo vero e proprio di saldatura a TIG, l’alluminio deve dunque essere ripulito dallo strato di ossido che si crea in superficie perché l’ossido fonde a temperatura molto più alta rispetto il metallo di base (il cui punto di fusione si aggira intorno ai 650°C) e perché l’allumina ha un peso specifico superiore a quello del metallo di base, quindi tende ad affondare nel bagno fuso. Se l’allumina rimane inglobata nel giunto di saldatura, questa da origine a cricche e saldature fragili.

Lo strato di ossido va quindi rimosso, lo si può fare di volta in volta in vari modi: meccanicamente per molatura, o tramite l’utilizzo di programmi in corrente alternata, o ancora utilizzando il materiale di apporto più adeguato.

Infine ricordiamo ancora che l’alluminio fonde a basse temperatura ed è un ottimo conduttore di calore, caratteristiche che richiedono grande esperienza di saldatura.

A questo punto, si può procedere con la saldatura a TIG dell’alluminio.
 

Ottenere risultati ineccepibili

Per raggiungere risultati ottimi dal punto di vista funzionale ed estetico, è necessario che l’elettrodo sia mantenuto ad una distanza corretta e costante dal giunto di saldatura.

Se viene utilizzato materiale di apporto, in filo o in bacchette, questo deve essere posizionato correttamente rispetto la torcia di saldatura per fondere insieme al metallo di base nel bagno di saldatura.

 

La saldatura TIG dell’alluminio in Minifaber

Dal 1960 Minifaber è specializzata nella lavorazione a freddo dei metalli e fornisce un ventaglio di servizi che comprende, tra gli altri, la saldatura TIG dell’alluminio (ma anche di acciaio inox, rame, ferro).

 

Saldatura TIG o MIG? Chiedilo a Minifaber!

In generale, possiamo attuare la seguente distinzione:

  • per gli spessori minori e con bordi a contatto è meglio optare per la saldatura a TIG dell’alluminio
  • per spessori maggiori e con bordi non a contatto invece, risulta più adeguata la saldatura MIG

In ogni caso, a seconda delle tue esigenze, Minifaber è in grado di scegliere le tecnologie e i macchinari per la saldatura dell’alluminio più adatti (manuali o robotizzati) per garantirti un risultato perfetto.

 

Hai bisogno di un servizio di saldatura TIG dell’alluminio per grandi o piccoli lotti? Contattaci!
Angela Melocchi
author Angela Melocchi
tags
scrivi commento